Project Description

A 17 km a nord di Brindisi, sorge la bellissima Torre Guaceto, un’ Area Marina Protetta e Riserva Naturale dello Stato. Il nome Guaceto ha origine araba e significa acqua dolce, a testimonianza di questo c’è una torre che sorge nelle vicinanze di un piccolissimo fiume di acqua sorgiva, attualmente ancora esistente, ma anche il ritrovamento di ceramiche e vasellame testimoniano la presenza in epoca preistorica di popoli dediti alla caccia ed abili nel modellare la creta, molto diffusa nella zona.

L’area, che si estende per circa 1000 ettari, è stata “adottata” dal WWF Italia sin dal 1970 ad opera della marchesa Luisa Romanazzi Carducci. Caratteristiche di questa stupenda riserva sono le sue dune sabbiose, la macchia mediterranea, bellissime spiagge dal tipico colore giallo oro. Nella parte più interna dell’area marina c’è una zona palustre caratterizzata dalla presenza di molti uccelli acquatici, come per esempio l’aquila anatraia, i germani reali, il cormorano.  La macchia mediterranea è abitata da alcuni mammiferi come il tasso, la volpe, piccoli roditori ed anche rettili quali i ramarri e specie di lucertole tipiche del luogo ed, particolare, delle cosiddette zone umideLa presenza di mirto, acacia saligna, ginestre, lentisco e lecci costituisce la flora della zona umida della Riserva.

Tantissime sono le varietà di animali e vegetali che popolano l’ambiente marino, arricchito dalla presenza delle tartarughe “caretta-caretta” e dai delfini.Qui si può praticare il “sea-watching”, che consente di ammirare la flora e la fauna nuotando in superficie.