Project Description

Una cittadina dal paesaggio pieno di candore regalato dalle sue antiche costruzioni rurali realizzati a secco con pietra locale, base imbiancata con calce viva e tetto a cono ricoperto da chiancarelle. Alberobello è l’unico centro a conservare il nucleo storico interamente composto da trulli, che nel 1996 sono stati dichiarati patrimonio dell’umanità dall’ UNESCO. Queste tipiche abitazioni all’interno presentano un vano centrale a pianta quadrata comunicante con gli altri ambienti tramite delle arcate.

Sui tetti conici si possono ritrovare iscrizioni decorative tracciate con latte di calce, raffiguranti simboli zodiacali o religiosi. Nella parte nuova e più alta della città impera il Trullo Sovrano, l’unico a due piani e ospitante un museo. Singolare è la chiesa di S. Antonio, a forma di trullo, con un maestoso ingresso, l’interno a croce greca e le cappelle laterali con coperture a volte a vela. La prima costruzione ad Alberobello  realizzata con calce e malta è la Casa d’Amore, oggi punto d’informazione turistica.

Altra tappa importante di questa cittadina è la chiesa dei SS. Medici Cosma e Damiano, di stile neoclassico. All’interno si possono ammirare splendidi affreschi, coro, organo e l’alabastro del colonnato e degli altari.