Anche molti degli ulivi che producono gli olii dell’azienda delle Sorelle Barbana sono secolari e alberi di pregio paesaggistico, tutelati dalle normative. E’ nel 2007 che Regione Puglia si dota di una legge unica in Italia, innovativa e, sotto molti aspetti, dal grande valore socio-culturale. Si fa riferimento alla L.R. 14/2007, quella sulla difesa e valorizzazione del paesaggio degli ulivi monumentali. Una legge che protegge questi “monumenti vegetali” plurisecolari, peculiari, simbolici che contribuiscono a creare quel patrimonio culturale di cui tutti in Puglia vanno molto fieri. Cosi per la prima volta si è messo in evidenza il valore degli ulivi, anche dal punto di vista turistico e si ha il merito comune di averli posti sotto una rigorosa e seria sorveglianza da parte chi ne ha fatto spesso scempio per motivo di lucro. Un fine nobile dettato dalle normative esistenti che è anche quello di promuoverlo a “bandiera” di promozione turistica quale emblema di una identità storicizzata ma tutta da respirare nei costumi di una civiltà contadina viva e produttiva.